9 metodi creativi per riciclare vecchie spugne

9 metodi creativi per riciclare vecchie spugne

Le spugne sono degli oggetti che si usano quotidianamente per le faccende domestiche e quindi si usurano molto facilmente. Hai mai pensato di riciclarle in modo creativo? Ci sono tantissime idee da poter applicare su di esse.

Che sia molto usurata o molto sporca non ha importanza, è sempre possibile riciclarla. Purtroppo le vecchie spugne vanno cestinate sempre ed è una cosa sbagliata. Scopriamo tutto quello che è possibile fare.

Decorare una parete

Lo sai che con una vecchia spugna potrai decorare una parete? Il famoso effetto spugnato si ottiene proprio con essa ed molto semplice da applicare. Su una parete verniciata di un colore, basta riempire la spugna dal colore che desideri (senza mai esagerare) per evitare di “lavare” completamente la parete con la pittura, la spugna aiuta anche molto a dosare i colori.

Adesso l’unica cosa che dovrai fare è tamponare la parete in maniera molto delicata. Vedrai la tua stanza sarà subito più fresca e più pulita con una tecnica particolare che difficilmente i pittori eseguono per il lungo impegno che serve.

Conservare la saponetta

Questo è un consiglio per far durare di più la saponetta del bagno. Ritaglia una piccola parte della spugna usurata e metti all’interno la saponetta. Un altro metodo è quello di ritagliare la spugna a metà e inserire il sapone al suo interno.

L’utilità di questo procedimento è quella di non far attaccare la saponetta del bagno nella superficie rigida e quindi durerà molto di più, questo è anche un attimo consiglio per unire l’utile al dilettevole e salvaguardare l’ambiente evitando sprechi continui.

Pulire gli spazi piccoli

Nonostante la vecchia spugna venga riciclata, la loro seconda vita può essere sempre nel campo delle delle pulizie. Ritaglia la spugna in piccoli quadrati in modo tale che si possono infilare anche in spazi impossibili da raggiungere per pulire.

Adatto perfettamente per pulire la parte interna dei caloriferi presenti in casa oppure pulire le lampade, possiamo anche fissarla con della colla vinilica ad un bastoncino ed usarla per passare nelle fessure più piccole.

Spugna abrasiva

Puoi riciclare una vecchia spugna rivestendola con un sacchetto (come quello delle patate) e in questo modo si trasformerà in una spugna abrasiva. Molto utile per pulire la sporcizia più resistente in cucina, questa è sicuramente un ottima soluzione per riciclare anche la plastica del sacchetto delle patate, un riciclo molto utile.

Eviterai di acquistare spugne particolari adatte, il risultato rimarrà uguale e potrai rimuovere tutte le incrostazioni presenti senza continuare a comprare spugne abrasive che molte volte non sono riciclabili per la presenza di più materiali. (Plastica e Ferro)

Sottovaso

Se all’interno della tua casa hai uno spazio verde, le spugne riciclati possono essere molto utili se posizionati sulla parte inferiore del vaso. Una volta che la spugna verrà bagnata, rilasceranno l’umidità e quindi il terriccio è sempre umido e idratato, le spugne sono molto usate per questo fattore di rimanere sempre umide e quindi consentono all’acqua di uscire piano a piano. Molte piante non hanno bisogno di molta acqua, quindi la spugna aiuta la pianta a sopravvivere.

Imballare scatoloni

Le spugne ovviamente sono composte da un materiale morbido e la loro resistenza li rende perfette per imballare scatoloni in maniera sicura in modo tale da proteggere gli oggetti al suo interno.

Se per esempio sei in una fase di trasloco, è molto importante posizionarle al suo interno per far sì che gli oggetti tuoi più cari non si rovinino, ovviamente per gli scatoloni è meglio mettere della carta per evitare che sbatta in modo maggiore, la spugna serve per preservare i punti deboli come maniglie o altro che potrebbero sbattere e rompersi in modo irreparabile.

Imbottiture particolari

Per creare utilizzare le spugne è necessario prima di tutto pulirle, disinfettarle e fatte asciugare al sole per bene. Lo sai che adesso le tue vecchie spugne sono pronte per essere riutilizzate per imbottire i cuscini?

Taglia la spugna in tanti piccoli pezzi e inserisci tutto quello che avrai ricavato all’interno del cuscino, vedrai che il tuo cuscino sarà più morbido, il cuscino ideale anche per appoggiare le gambe o il gomito.

Decorazioni accese

Questo è uno dei metodi più creativi che abbiamo dato fin’ora. Ritagliando delle vecchie spugne è possibile ricavare delle decorazioni molto particolari sia per interni che per esterni. Crea delle sagome particolari: stelle, cuori, fiori, sole ecc.

La cosa bella è che i colori saranno accesi per dare una tonalità alla casa molto vivace. Adatta soprattutto per la stanza dei bambini.

Giochi per bambini

Semplicissimo trucco per far divertire i bambini in tutta sicurezza perchè gli acquarelli sono atossici e molte volte ad acqua quindi non danneggiano l’ambiente. Bagna le vecchie spugne negli acquerelli o inchiostri, in modo tale da creare degli stampini e riempire le forme già realizzate nei giocattoli per bambini.Vedrai che loro ameranno questo tipo di giochi. Soprattutto perché i bambini amano esprimere la loro creatività e passare del tempo divertendosi.

riciclotutto2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *