Come riciclare i cornetti del giorno prima?

Come riciclare i cornetti del giorno prima?

Se ti sono avanzate le brioches del giorno prima, non buttatele, esistono diverse ricette anti-spreco e proprio in questo articolo vedremo come riciclare le brioches avanzate.

Come riutilizzare brioche vecchie

Esistono diverse tipologie di brioches che possono essere conservate in dispensa, dalle varianti utilizzate come base per il gelato a quelle consumate come merenda. Nel caso vi sono rimaste le brioches del giorno prima che siano chiuse o aperte e ormai asciutte e non si sappia come utilizzarle, è possibile sfruttarle al meglio preparando ricette gustose e veloci.

D’altro canto, grazie alla scelta dei giusti ingredienti, è possibile riciclare le brioches avanzate per la preparazione di dolci da condividere con amici o famigliari. Pertanto, in questa guida, vogliamo suggerirti come riutilizzare le brioche vecchie.

Vuoi anche scoprire come ridurre gli sprechi in cucina? Scopri come riciclare il pane raffermo e le uova di Pasqua.

Tiramisù

La prima soluzione su come riutilizzare brioche vecchie consiste nella preparazione del tiramisù. In questo caso, è possibile sostituire il Pan di Spagna o i savoiardi con riutilizzando brioches avanzate. Per la preparazione di questo dessert al cucchiaio, è necessario creare una crema al mascarpone e preparare una tazza di caffè diluito con acqua. Per la preparazione della crema al mascarpone per il tiramisù, occorre montare a spuma i tuorli e lo zucchero in una terrina, per almeno 15 minuti. Successivamente, è possibile aggiungere tre cucchiai di marsala e il mascarpone, mescolando il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea. La miscela ottenuta deve poi essere messa in frigorifero per rassodare.

Una volta preparata la crema, si procede bagnando delicatamente le fette di brioches nel caffè evitando di inzupparle eccessivamente, per poi disporle nella teglia. Si passa poi uno strato di crema al mascarpone e una spolverata di cacao amaro. In ultimo, completare l’operazione ripetendo il procedimento descritto per più strati, fino a quando tutte le fette di brioches disponibili sono utilizzate. Per finire, cospargere uniformemente la superficie con una generosa dose di cacao amaro, in modo da coprire completamente la crema al mascarpone.

Merendine alla nutella

È possibile riutilizzare le brioches del giorno prima per creare deliziose merendine alla Nutella o comporre una torta con brioche avanzate. Per realizzare questa ricetta, è necessario frantumare le brioches e lasciarle in ammollo nel latte per circa venti minuti. Una volta che le brioches saranno morbide, si possono lavorare con le mani o con un frullatore a immersione.

Per realizzare le merendine alla Nutella con vecchie brioches, occorre frantumare le brioches e ammorbidirle in latte per 20 minuti. Successivamente, l’impasto ottenuto deve essere lavorato fino a renderlo malleabile ma consistente, e steso su un foglio di carta forno con l’ausilio di un mattarello. Utilizzando un coppapasta, si tagliano dei dischi spessi che verranno poi infornati a 160 gradi per 10 minuti. Dopo la cottura, le merendine saranno caratterizzate da una crosticina croccante che può essere spalmata con la crema alla nocciola o con altre creme come varie tipologie di marmellata.

Pudding

Un’ulteriore alternativa per riciclare le brioche del giorno prima è quella di realizzare il pudding, un dessert inglese tradizionale, delizioso e versatile. Tuttavia, rispetto alle ricette precedenti, richiede un tempo di preparazione maggiore a causa della cottura in forno necessaria.

Per riciclare le vecchie brioches nella preparazione del pudding, occorre spezzarle grossolanamente e metterle a bagno nel latte, fino a quando non assorbono tutto il liquido. Successivamente, si può frullare il composto o passarlo al setaccio. Aggiungere poi alla purea le uova, lo zucchero, il burro, la frutta secca e il liquore, a seconda dei gusti e delle preferenze. Si procede amalgamando tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto omogeneo. Si prepara lo stampo imburrato, vi si versa l’impasto, che verrà poi livellato con cura. Si cuoce il tutto in forno a 170 gradi per circa 40 minuti. Dopo averlo lasciato raffreddare, si capovolge il dolce su un piatto da portata e si decora con la frutta secca.

E voi avete mai pensato di riutilizzare brioche vecchie nell’impiego di qualche ricetta anti spreco? Fateci sapere qualche altra ricetta da proporre nel sito.